Vaso Testa di Moro Lady Big Lipstick


439,00€ tasse incl.

20083940

Nuovo prodotto

Linea: Le Teste di Moro

Più dettagli

Vaso Moro Lady Big Lipstick, altezza cm 48.

Collezione esclusiva Abhika, realizzata da Verus a Caltagirone, Sicilia.

 

Bagliori d’Oro e Platino

 

La collezione delle ceramiche “teste di Moro” di Abhika è un progetto “made in Italy”, realizzato con gli artigiani di Caltagirone della ditta “Verus”, personalizzato dai nostri stilisti e distribuito a livello mondiale esclusivamente da Abhika.

Questo meraviglioso oggetto mantiene il suo fascino e il pregio della manodopera, oggi come nel passato. Il restyling di Abhika ha aggiunto ulteriore qualità grazie all’uso dell’oro e del platino zecchino che caratterizzano alcuni modelli.

L’utilizzo di colori brillanti e delle forme ridefinite, unito a queste materie prime preziose, rendono un prodotto tipico e tradizionale un oggetto nuovo e senza tempo.

Ogni singolo pezzo è dunque unico e raro come un gioiello, potente come un simbolo che evoca antiche leggende e con un impatto estetico così forte da poter essere considerato scultoreo.

 

Un pò di storia...

Cinque anni fa Abhika ha ideato un progetto su misura per le “Teste di Moro”, che ha dato il via ad una nuova tendenza.

 

Le teste di Moro di Caltagirone sono un manufatto originale ed unico nel suo genere; ricche di dettagli interamente realizzati a mano da artigiani specializzati, vengono inserite nel patrimonio dell’UNESCO poiché vantano una tradizione millenaria profondamente radicata nella storia della Sicilia.

La bellezza e il grande potenziale di questo oggetto hanno solleticato la fantasia dei designer, trasformando la “testa di Moro” in un pezzo iconico della collezione di Abhika.

Oltre al forte aspetto estetico, questo vaso porta in sé un’antica leggenda, che parla d’amore, passione, vendetta e gelosia.

Più si approfondisce la conoscenza delle origini di questo prodotto, più la morale di questa storia riecheggia dentro di noi, rivelandoci quanto siamo sensibili alla “diversità”. Oggigiorno, con l’aprirsi del mondo, incontrando così tante culture differenti, si possono prendere posizioni diverse, spesso opposte; si può subire il fascino dell’esotico, finendo con lo sperimentare una sorta di “esterofilia”, oppure si può provare un forte rifiuto, connesso alla paura dello sconosciuto, precludendosi così qualunque tipo di scoperta.

Attraverso la leggenda Siciliana, leggiamo come i protagonisti del racconto cadranno vittime di un amore a prima vista, pagandone le tragiche quanto pittoresche conseguenze. Si deduce perciò che con grandi idealizzazioni, o eventuali aspri pregiudizi, corriamo il rischio di incappare in delusioni e conseguenze negative. Per noi, il messaggio più importante da trarre, leggendo tra le righe di questa storia, è l’invito ad avere un punto di vista critico e costrutivo di fronte al “nuovo”, così da tener conto di tutti gli aspetti del “diverso”, sia negativi che positivi, sapendone maneggiare la complessità con cura e attenzione per poter arricchire il proprio bagaglio culturale.

 

La leggenda...

 

“Attorno al 1100 a.C., durante il periodo della dominazione dei Mori in Sicilia, una bellissima ragazza, quasi sempre reclusa in casa, passava le giornate coltivando le piante del suo balcone. Un giorno si trovò a passare da quelle parti un giovane Moro, che non appena la vide, subito se ne invaghì e decise di averla a tutti i costi. Entrò senza indugio in casa della ragazza e le dichiarò immediatamente il suo amore. La fanciulla colpita da quell’ardore, mai sperimentato prima, ricambiò l’amore del giovane Moro. Ben presto la sua felicità svanì. Infatti non appena venne a sapere che il suo amato l’avrebbe lasciata per tornare in Oriente, dove lo attendeva una moglie con due figli, il cuore della fanciulla si spezzò. Resasi conto che tutte le sue aspettative erano distrutte e il suo onore rovinato, attese la notte e appena il Moro si addormentò, lo uccise e gli tagliò la testa. Della testa del Moro ne fece un vaso in cui piantò del basilico e lo mise in bella vista fuori dal balcone. Il Moro in questo modo rimase per sempre con lei. Intanto il basilico cresceva rigoglioso e destava l’invidia di tutti gli abitanti del quartiere; da allora ancora oggi nei balconi siciliani si possono ammirare le teste di Moro di pregevole fattura come simpatico monito per tutti i mariti.”

 

Tutte le “teste di Moro” della collezione di Abhika sono modelli registrati e pertanto protetti in tutto il mondo.

Scrivi una recensione

Vaso Testa di Moro Lady Big Lipstick

Vaso Testa di Moro Lady Big Lipstick

Linea: Le Teste di Moro